Abbiamo viaggiato sempre molto. Nicco si è abituato sin da subito a viaggi on the road scanditi dalla nostra voglia di vedere più che dal soddisfacimento dei suoi bisogni e questo lo ha reso davvero una roccia.

Sono sempre stata convinta che sia il bambino che deve adattarsi e far proprie le abitudini dei genitori, e noi siamo sempre stati di quelli con gli itinerari fitti di tappe perché le cose da vedere sono infinite. Che c’entra abbiamo sempre cercato posti kids-friendly, voli notturni, ma poi quando c’era da mettersi in moto che fosse nel marsupio o nel passeggino noi ci mettevamo all’avventura!

Anche con il camper abbiamo fatto viaggi sempre molto poco sedentari, dormendo dove ci capitava, a volte senza delle mete intermedie, ma fermandoci dove ci andava.

Poi ecco il ponte del 1 maggio e soprattutto, almeno credo, il mio essere a 30 giorni effettivi dal parto.

Cosa facciamo? Dove andiamo?

Avevo anticipato che il mio tour de force a Orvieto e Sperlonga sarebbe stato il mio ultimo viaggio che prevedeva ritmo serrate e camminate e così perché non provare l’ebrezza di 4 giorni in un campeggio bello, kids friendly e con una programmazione di attività degna del migliore centro Valtour?

Una coppia di amici si è unita a noi e abbiamo prenotato al Camping Pappasole a Follonica (GR).

Noi che quel campeggio lo abbiamo visto in costruzione eravamo un po’ scettici per ragioni che non sto qui a spiegarvi e invece ne siamo rimasti piacevolmente colpiti. Siamo stati 4 giorni senza uscire dal campeggio: piscina, mare, barbecue e indosso soltanto ciabatte!

Mi è sembrato un sogno, ancora di più perché Nicco ha fatto amicizia e si è buttato nella mischia, senza mai dire “che facciamo“, “mi annoio” e mi sono ricordata dei tanti anni trascorsi in campeggio da piccola: di quando sparivo, di  quando andavo a pranzo dagli amici all’ultimo minuto senza troppo preavviso, della partite di pallavolo.

Così, ho avuto la conferma della vacanza in controtendenza che faremo questa estate: con la piccina di pochi mesi e Nicco di 7 anni dovremo costruire la vacanza in modalità relax per tutti! Per me che sarò sicuramente stanca, per preservare il rapporto di coppia e soprattutto per Nicco che dovrà divertirsi e sentirsi al centro dell’attenzione più che mai cercando di evitare momenti di stress e di ansia che il viaggiare comporta! 

Sulla meta siamo ancora indecisi ma non appena deciso vi dirò tutto!

Ah dimenticavo, il campeggio è davvero family friendly: animazione , piscine per bambini, gonfiabili, campi da calcetto, sala giochi e ancora bagni pulitissimi, bagni solo per bambini con sanitari a misura… 

 

adventure awaits

 

988fcca9-4b3c-43db-b85f-893b1138f005

 

cae31dd8-80b1-4568-80dc-d04a5168862e

 

 

 

9acb02b9-da05-4b8c-9612-f2329885adf6