A noi il mare piace fuori stagione! 

Inutile dirlo, non siamo tipi da spiagge affollate, code per arrivare in calette bellissime e per fare castelli di sabbia in mezzo a piste di biglie e materassini in riva al bagno asciuga.
Così lo scorso anno approfittando di un lungo ponte ci siamo diretti in Sardegna.
Conosco molto bene questa regione dato che mia mamma è originaria di qui e ancora oggi ci sono nostri parenti e la casa di mia nonna.
Siamo partiti da Piombino approfittando del servizio CAMPING ON BOARD, ovvero della possibilità di campeggiare sul traghetto viaggiando comodamente sul nostro Camper. Con questa formula il camper diventerà la vostra cabina e oltre a contenere i costi, diventa molto comodo soprattutto con i bambini che la sera possono guardarsi un dvd e continuare a dormire all’alba quando si sbarca per svegliarsi a destinazione o quasi.
Arrivati ad Olbia abbiamo deciso di andare ad Arbatax e ci siamo fermati qualche giorno al Camping Village Telis. Un campeggio dotato di tutti i confort, a misura di bambini, direttamente sul mare della piccola e splendida Baia di Portufrailis, e si estende dal mare su una collina terrazzata da cui si gode una vista mozzafiato sulle spiagge e sulle scogliere, resa ancora più magica se guardata dalla piscina. Eravamo gli unici italiani tra tanti olandesi e svizzeri ed è stato bellissimo approcciarsi con diversi modi di gestire bambini e giornate!
Dopo qualche giorno di relax abbiamo ripreso il nostro itinerario che ci ha portato alla scoperta di Bari Sardo per poi pernottare e trascorrere una giornata a Villaputzu nell’area di sosta Bellavista gestita da due giovani con tante idee, ma visto il tempo avverso abbiamo deciso di procedere alla volta di Selegas, paese nativo di mia mamma dove siamo stati due giorni a raccogliere limoni e cedri dagli alberi di mia nonna e dove abbiamo trascorso un po’ di tempo con vecchi amici.
E come non farci rientrare una cena a base di maialino, cannonau e mirto? Rigorosamente fatto in casa!
Poi ancora verso sud rigorosamente in sosta libera con pranzi e sogni vista mare! 
Bellissime le spiagge di Chia: l’ampia spiaggia di su Giudeu è il proseguimento di s’Aqua Durci, mentre bellissime sono le spiagge di sa Colonia e Porto Campana.
Passeggiare verso il faro che domina l’estremità sud-occidentale della Sardegna e rotolarsi tra le dune non ha prezzo!
La Sardegna in questo periodo è davvero una scoperta e ancora di più lo è stato Orgosolo un vero paese museo che racconta la storia sui muri di case e edifici. E’ conosciuto in tutto il mondo come il paese dei Murales e noi ci siamo divertiti a raccontare aneddoti di storia del nostro paese a Niccolò prendendo spunto dai disegni che scovavamo in giro. 
 
Da qui abbiamo salutato la Sardegna con la promessa di rivederci presto, magari cercando di scoprire di più l’entroterra con il nostro camper!
 

IMG_2732-1

 

IMG_2742

 

IMG_2763

 

 

IMG_2860

IMG_2742

 

 

 

 

IMG_2924

 

IMG_2906-1

 

 

IMG_2908

 

IMG_2925